edogawa (edogawa) wrote,
edogawa
edogawa

Kamen Sequel /// Drabbles: Perfect Mix & Charm - [ITA]


Ohayou!
Credits for this fiction go to green_feelings livejournal. Thanks to Shaina, for letting me translate her wonderful work ^_^

Ciao!

posto le due drabbles, che vanno lette in ordine.. prima Perfect Mix, poi Charm. Ci avviciniamo alla tragica fine.. scusate, lo so che sono una lagna.. sigh, sigh..
Giuro che la prossima storia che traduco sarà una AU e finirà bene!! Oh! Minimo li voglio vedere all'altare.. XD

Douzo ^_^

 

banner by [info]naomi0211


Title: Kamen //Can you look right through me?// Perfect Mix & Charm
Pairing: Akanishi Jin x Kazuya Kamenashi //Akame//
Genre: Romance. Angst, Fluff
Rating: NC-13
Disclaimer: I don't own any of the characters in this story. I don't make profit with this.
Author: Yumiko Okahawa: journal GREEN FEELINGS

Summary: I sentimenti sono come maschere che indossiamo per comunicare il nostro io più profondo. Ma qualche volta ci scopriamo a usare queste maschere per nascondere il nostro vero volto.. Quanto Jin sa leggere le emozioni di Kazuya; quanto Kazuya capisce realmente Jin? Dopo essere stati insieme per così tanto tempo, alcune cose iniziano a cambiare, e i sentimenti a celarsi dietro delle maschere. 
 
Perfect Mix A/N: Per chi non lo sapesse (pochi): Quando i KAT-TUN hanno fatto la pubblicità per una marca di burrocacao, nel 2008, Kame aveva il gusto mango.. ♥
 

 

Perfect Mix


“Cosa ne pensi?”

Jin inclinò la testa di lato, lasciando il liquore ancora un po’ nella bocca, prima di deglutire.

“Non ci siamo”, mormorò.

“Sai, se vai avanti così”, disse Dominic, “ti ubriacherai.. e la festa è questa sera. E’ il settimo mix che bevi, e non sei ancora soddisfatto.”

“Non è quello che ho in mente”, rispose Jin sulla difensiva, spingendo il bicchiere verso il barista.

“Vediamo cos’altro hai.. Fragola è troppo dolce. E odio il lampone.”

Il suo amico alzo gli occhi al cielo. “Dirò a Josh di venire anche lui a darci un parere.”

Jin annuì. “Sai”, disse, appoggiandosi al bancone con gli avambracci e chinandosi verso il barista. “Ho notato che stai scegliendo tutti gli ingredienti di colore rosso.”

“Beh, mi pare logico, no?” rispose il barista.

Jin scrollò le spalle, facendo una smorfia. “E’ troppo ovvio.”

“In ogni caso, penso debba avere un gusto fruttato..”, intervenne Dominic.

Annuendo ancora, Jin si sedette di nuovo sullo sgabello. Non credeva che sarebbe stato così difficile. Non aveva avuto nessun problema con gli altri drinks, scegliendo facilmente i succhi e i liquori da abbinare. Ma questo era speciale.

Sarebbe stato il suo drink.

Non poteva essere un mix qualsiasi. Doveva essere perfetto per il nome che portava.

“Fammi vedere cos’hai, li scelgo io da solo.”

Arrendendosi, il barista lasciò che Jin salisse dietro il bancone. Lo osservò, prendere una bottiglia per volta, guardarle con attenzione, scuotere la testa, rimetterle a posto. Una dopo l’altra.

Jin aprì un’altra bottiglia, annusò il liquore, fece una smorfia. Nessuna di quelle era quella giusta.

“Sai.. sono tutte..” si bloccò, guardando la bottiglia di fronte a lui, e tirandola fuori.

“Oh, ha trovato qualche cosa”, annunciò Dominic. “Forse ce la facciamo.”

Jin sogghignò e passò la bottiglia al barista. “Cosa ci metteresti insieme?”

 

Kazuya gemette, sentendo il suo cellulare emettere un bip, sul comodino di fianco al letto. Rotolò su sé stesso per raggiungerlo, con gli occhi ancora chiusi. Schiacciò il tasto per aprire il messaggio.

Erano le tre di notte ed era appena andato a letto, chi lo chiamava a quest’ora? 

Leggendo il nome di Jin sul display, si annotò di istruire l’altro sulla differenza di fuso orario fra Tokyo e Los Angeles.

Aprendo il messaggio, corrugò la fronte.

Perché gli mandava la foto del suo drink? Che importanza aveva, cosa beveva Jin, quando fino ad un attimo prima Kazuya dormiva profondamente?

Aprì il testo, curioso.

E’ Lovejuice. Ci ho messo un pò a capire cosa mancava. Se aggiungi Absolute Mango, è perfetto.

All’inizio Kazuya non capì, poi rise stancamente, prima di digitare la risposta.

Era strano.. avere una relazione che consisteva solo in email e sms.. ma in qualche modo stava funzionando.

Non dovresti fare esperimenti con alcool, nel mezzo del giorno. E il tuo Lovejuice manca di mango, certamente. Tutto il resto mi parrebbe sospetto. PS: usa Google per capire come funziona il fuso orario.

Jin rispose semplicemente con Anche io ti amo, il che fece sorridere Kazuya, che si rimise a dormire.


 

Charm

Era Giugno, ma nonostante questo, ogni volta che Kazuya teneva in mano la sua chiave, con il talismano rosso e rosa, pensava all’inverno, al Capodanno passato.

Ricamato in oro, si leggeva l’ideogramma di amore, e Kazuya sorrideva, ogni volta che lo leggeva. Avevano promesso, su quello stesso talismano, anni prima. Ancora resisteva.

Era Giugno, l’ultimo Capodanno era lontano, molte cose erano successe.

Erano stati forti, davvero forti.. lui e Jin.

Tutti gli ostacoli che avevano affrontato; li avevano superati ed erano ancora insieme. Almeno nel loro cuore, visto che non potevano fisicamente.

Da quando Jin se ne era andato, Kazuya si era sentito solo. Jin era tornato una volta, brevemente, e già non era lo stesso. Si erano incontrati per una notte, entrambi troppo presi dai loro impegni per creare più spazio per l’altro.

Non era abbastanza.

Invece, si erano scritti molto, raccontandosi quello che facevano, quanto sentivano la mancanza dell’altro. Usavano parole leggere, come per giocare.

Non dicevano mai quanto stavano realmente soffrendo nell’essere separati.

Era Giugno, e Kazuya non scriveva a Jin da tre giorni. Oggi era un giorno difficile, e lo stesso Kazuya non riusciva a mandare a Jin un’email, a chiamarlo, a fargli sapere che lo stava pensando.

Invece, guardò ancora il talismano, prima di usare la chiave per entrare nell’appartamento di Jin.

Ogni cosa era come l’aveva vista l’ultima volta, in Aprile. L’appartamento era in ordine, profumava di legno, pelle e qualcos’altro.. qualcosa che Kazuya non era mai riuscito a identificare.

Chiuse la porta, e si diresse verso la camera da letto, senza accendere le luci.

Lo aveva già fatto prima.. dormire nel letto di Jin, quando non sopportava più la sua mancanza.

Le lenzuola erano state lavate da poco; non avevano più l’odore di Jin.

Kazuya si sdraiò sulla schiena, guardano il soffitto, chiedendosi perché non funzionava.

Aveva sempre funzionato.

Invece rimase lì, sveglio, facendo oscillare il talismano di fronte ai suoi occhi, lasciando scorrere i pensieri.

In qualche modo, aveva perso la sua magia.
Tags: akame, fanfiction multichapter, kamen
Subscribe
  • Post a new comment

    Error

    default userpic

    Your IP address will be recorded 

    When you submit the form an invisible reCAPTCHA check will be performed.
    You must follow the Privacy Policy and Google Terms of use.
  • 5 comments